L’Autorità per l’energia, le reti e l’ambiente (Arera) ha adottato l’ultima proroga a fine aprile e non ci sono stati ulteriori slittamenti del termine: entro il 31 luglio dovranno essere rinnovate tutte le domande per il bonus sociale, con cui si può ottenere uno sconto nelle bollette di luce, gas e acqua in presenza dei requisiti previsti dalla legge.

Si tratta delle domande che avrebbero dovuto essere presentate entro il 31 marzo, il 30 aprile e il 31 maggio 2020.

In assenza di nuove proroghe, i beneficiari che avrebbero dovuto rinnovare il bonus potranno richiederlo entro e non oltre il 31 luglio.

Leggi anche —> Novità riguardo al bonus baby sitter, l’annuncio dell’Inps

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.

Chi sono i beneficiari del bonus sociale: i requisiti

In base all’ultimo decreto fiscale dal 1° gennaio prossimo il bonus diventerà automatico ma per ora è necessaria un’apposita istanza e il relativo rinnovo.

Il bonus spetta ai nuclei famigliari con Isee non superiore a 8.265 euro o con almeno 4 figli a carico (famiglia numerosa) e indicatore Isee non superiore ai 20mila euro.

Inoltre spetta anche ai nuclei titolari di reddito o pensione di cittadinanza e a quelli di casi di malattia grave che rendono necessario l’utilizzo di apparecchiature elettromedicali indispensabili per il mantenimento in vita.

I titolari di reddito di cittadinanza hanno diritto allo sconto delle bollette di luce e gas anche se l’Isee supera gli 8.265 euro ma non di quella dell’acqua richiedibile solo se l’Isee è pari a non più di 8.265 euro.

Dal 1° gennaio 2021 il bonus sociale sarà automatico.
Avrà durata di 12 mesi a decorrere da una data successiva alla conclusione con esito positivo della verifica delle condizioni di ammissibilità del nucleo famigliare e della fornitura per cui è stato richiesto l’aiuto.

Pin It on Pinterest